venerdì 5 febbraio 2016

My Make Up - In Vino Veritas

Buongiorno e buon venerdì!
Per il post di oggi vi propongo un trucco risalente ad un paio di settimane fa, un make up che forse alcuni di voi avevano già intravisto sulla Pagina Facebook di Recensioni Cosmetiche.
Poiché amo il color borgogna qui ho voluto renderlo protagonista ed il risultato, seppur lontano dalla perfezione, mi piace.
In questo make up ho utilizzato per la prima volta il Long Lasting Stick Eyeshadow n°37 Borgogna di Kiko e credo lo userò ogni qualvolta dovrò riprodurre qualcosa di simile perché mi ha aiutato a tirar fuori la vera anima degli ombretti in polvere applicati successivamente.
In ogni caso...bando alle ciance. Vi lascio alle immagini e vi auguro un'ottima giornata.






Lista dei prodotti utilizzati:
- Paint Pot Soft Ochre di Mac come base per gli ombretti;
- Ombretto Coco di Neve Cosmetics sotto l'arcata sopracciliare e all'angolo interno dell'occhio;
- Ombretto Petra di Nabla lungo la piega dell'occhio;
- Long Lasting Stick Eyeshadow n°37 di Kiko sfumato sulla palpebra mobile;
- Ombretto Daphne 2 di Nabla sulla palpebra mobile;
- Matita Occhi Kajal n°74 di Pupa per contornare l'occhio;
- Matita Sopracciglia 002 di Pupa per delinearle leggermente;
- Matita Labbra Intensely Lavish n° 5 di Kiko sul contorno e lungo tutta la superficie delle labbra;
- Rossetto Caliente di Mac sulle labbra.

mercoledì 3 febbraio 2016

Biofficina Toscana - Frutti Rossi - Acqua Micellare e Scrub Viso




Recensione d'uso:
Quando al Sana di Bologna Biofficina Toscana presentò le due novità ai Frutti Rossi il web andò in visibilio. Erano così allettanti, creative e intrise di genuinità da rendere l'attesa febbrile. Oggi vi racconto la mia esperienza d'uso con entrambi i prodotti, sperando come al solito di farvi orientare meglio verso un ipotetico acquisto o anche solo placando la curiosità di chi questi prodotti non li ha ancora provati.



L'Acqua Micellare ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana si presenta all'interno di un flacone alto e snello in plastica morbida. Un tappo dotato di foro della giusta dimensione consente un'estrazione sicura e ben dosata. La serigrafia questa volta è in colore viola, scelta che ho apprezzando fin da subito dal momento che adoro simili tonalità.
Il prodotto è ovviamente liquido, incolore e lievemente profumato. Questa profumazione nulla ha a che vedere con gli aromi artificiali che spesso si trovano nelle acque micellari ordinatamente esposte sugli scaffali del supermercato. E' un odore tenue, delicato, gradevolmente fruttato. Non infastidisce e non è così intenso da creare disturbo in zone delicate come quella oculare. 
Io utilizzo il prodotto avvalendomi di un Maxi Dischetto Cotoneve, utilizzandone una dose assai modica. Semplicemente vado ad appoggiare il dischetto ben intriso sulla palpebra e dopo un poco tiro via, senza stressare la pelle. La prima cosa che mi stupì dell'Acqua Micellare ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana fu la sua reale e tangibile efficacia. Ormai sapete che trucco gli occhi ogni giorno, spesso anche con primer, eyeliner e mascara. Il prodotto non fatica a tirar via tutto, senza per questo arrossare i bulbi oculari né la pelle che li circonda. Non li fa bruciare, non gli crea fastidi di sorta. Sembra davvero di avere a che fare con della semplice acqua con la sola differenza che in questo caso bastano due passate di dischetto per rimuovere tutto il make up. A questo punto non mi resta che girare il Maxi Dischetto ed utilizzarlo allo stesso modo anche sul resto del viso. Ultimo step: Konjac Sponge con un Detergente Delicato in gel che elimini eventuali residui.
Non ho un solo dubbio riguardo l'Acqua Micellare ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana, mi piace sul serio. Funziona alla perfezione, lo fa in modo delicato ed ha una composizione davvero ben congegnata. Al suo interno troviamo diversi estratti naturali tra cui l'acqua di fiordaliso, il pantenolo ed una miscela di tensioattivi vegetali derivati da olio di oliva, girasole, cotone e mandorle che molto piacerà anche alle pelli più sensibili e reattive. La formula è certificata biologica da Icea e testata al nickel.
Se desiderate un prodotto ecobiologico in grado di struccare perfettamente che non lasci sul viso una sensazione di unto e di appiccicaticcio io ve la consiglio: da sola fa già tutto! Ottima anche in viaggio perché non c'è bisogno di diversificare portandosi dietro un prodotto per struccare gli occhi ed uno per il viso. 

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 12,30 €.



Lo Scrub ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana si presenta in un barattolo da 100 g di plastica dura con tappo a vite. Sotto di esso una seconda protezione in plastica morbida. Di solito per gli scrub preferisco i tubi ma questa volta, vista la bellezza del suo contenuto, son ben felice di poterne godere a pieno a livello visivo. La cosmesi per me è anche e soprattutto questo: un sublime piacere. 
La texture è cremosa, granulare, di un colore viola così vivido che sembra di avere a che fare con una spremuta di mirtilli. Piacevole alla vista ed anche all'olfatto, in quanto la profumazione è fruttata e realista; non immaginatevi un odore artefatto uguale a mille altri. E' una profumazione naturale, concepita dal suo contenuto e non da additivi chimici aggiunti ad hoc col solo scopo di rendere il prodotto più appetibile.
Personalmente, quando utilizzo lo Scrub Viso ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana io non penso ai frutti rossi quanto piuttosto al mosto d'uva. Mi dà ricordi così intensi delle vendemmie che trepidante seguivo da bambina che a volte mi capita di aprire il barattolo anche solo per tornare con la mente a quei giorni lì, alla spensieratezza di quei settembri dall'aria frizzante. Non si può non amare un prodotto in grado di suscitarti memorie così vivide e so che è possibile solo grazie alla sua naturalità, a quei profumi così reali, a quei colori così intensi.

Come lo uso. Sulla pelle asciutta e pulita applico poco più di una noce di prodotto e delicatamente la spalmo ovunque, concentrandomi sulla zona del naso e del mento. Non è lo Scrub Viso più delicato che io abbia mai utilizzato: i semini si sentono perfettamente ed il loro grattare è piuttosto incisivo. Utilizzandolo mi sono spesso chiesta se fosse indicato anche per le pelli sensibili e a loro direi di provarlo su pelle bagnata, così da diminuirne l'attrito.
Una volta terminato di massaggiare asporto lo Scrub Viso ai Frutti Rossi di Biofficina Toscana con l'aiuto di una spugnetta umida, dopodiché lavo il viso e tampono con un asciugamano. La sensazione sul viso è di assoluta morbidezza e sebbene l'esfoliazione sia più intensa rispetto al prodotto che utilizzo di solito, il mio viso non è arrossato né colpito da spiacevoli reazioni come bruciore o pelle secca che tira. 
L'inci è, anche in questo caso, ecobiologico, dermatologicamente testato e vegan. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 100 g
PREZZO: 14,80 €.

In conclusione, credo che Biofficina Toscana con i due prodotti novità ai Frutti Rossi abbia fatto di nuovo centro. L'esperienza d'uso è estremamente piacevole ed entrambi sono così funzionali da rendersi conto che l'ecobio, in Italia, ha davvero fatto passi da gigante.

*I prodotti citati in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.




SITO WEB: www.biofficinatoscana.com
DOVE SI ACQUISTA: nelle biobotteghe rivenditrici; online presso numerosi e-commerce
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia

lunedì 1 febbraio 2016

Kalleis - Lozione Tonica




Recensione d'uso:
Oggi per la prima volta su questi lidi ho il piacere di parlare di Kalleis, brand made in Italy che coniuga la varietà della natura all'efficacia della scienza per la preparazione di cosmetici funzionali e dermocompatibili. 
Ho ricevuto la Lozione Tonica di Kalleis come regalo di Natale da parte di una cara amica e da allora l'ho utilizzata quasi ogni sera grazie alla sua elevata piacevolezza d'uso.

Il packaging è costituito da un flacone schiacciato e trasparente che contiene un meraviglioso liquido rosso il cui livello è facilmente intuibile dall'esterno. Una scatola di cartone in bianco e oro conclude questo confezionamento comodo e pratico all'uso.

Come la uso. Alla sera, dopo lo strucco, imbevo un dischetto di cotone che poi provvedo a passare lungo tutta la superficie del viso e del collo, senza tralasciare neppure le palpebre.
Il prodotto rimuove eventuali ultime tracce di trucco e al contempo rinfresca e rigenera la pelle. La mia sensazione è che riesca anche a togliergli quella patina di stanchezza dopo un'intera giornata di impegni e di lavoro.



La profumazione della Lozione Tonica Kalleis mi ha stregato fin dal primo utilizzo in quanto si può tranquillamente annoverare tra quei prodotti che fanno della sensorialità qualcosa di estremamente importante. Se come me ritenete che i cosmetici debbano garantire anche un momento di piacere e di coccola quotidiana, non potrete che apprezzare questa fragranza femminile ed avvolgente che stimola i sensi e rende ancor più piacevole l'utilizzo del prodotto.

La Lozione Tonica Kalleis è priva di alcool e adatta a tutti i tipi di pelle, anche le più fragili e delicate. Nel foglietto illustrativo viene descritta come una vera e propria sferzata di vitalità ed io non potrei essere più d'accordo: grazie alla sua intensa azione rinfrescante rende effettivamente più vitale la pelle donando all'incarnato un'immediata luminosità. Applicata prima di una crema o di un siero, questa lozione tonica consente una migliore penetrazione dei principi attivi coadiuvandone l'azione idratante. 

Subito dopo l'uso la pelle appare fresca, liscia e idratata. Perfettamente in grado di ristabilire la barriera idrolipidica della pelle dopo lo strucco, la pelle appare distesa e dissetata. 
Nelle serate meno fredde ho applicato soltanto la Lozione Tonica Kalleis senza che ci fosse il bisogno di aggiungere anche una crema da notte e già da sola mi ha dato l'impressione di essere un ottimo trattamento. Vista la sua azione addolcente sulla pelle ritengo che possa essere utilizzata con piacere anche dagli uomini dopo la rasatura.

L'inci è piuttosto lungo e devo far notare la presenza di glicole propilenico, sostanza chimica di derivazione petrolifera che nei cosmetici viene utilizzata come solvente e che so far storcere il naso a molti puristi. Il suo problema è che tende a solubilizzare anche i grassi dell'epidermide, effetto non molto auspicabile. Nel complesso non si tratta di una formula totalmente naturale sebbene contenga diversi estratti vegetali di pregio ai primi posti nell'inci.



In conclusione, trovo che la Lozione Tonica Kalleis sia un prodotto estremamente gradevole da utilizzare a fine giornata sia per la profumazione celestiale che per l'azione rinfrescante e tonificante della pelle. E' un prodotto che personalmente riacquisterei e che sono molto felice di aver ricevuto come regalo di Natale.



SITO WEB: www.kalleis.com
DOVE SI ACQUISTA: nelle farmacie rivenditrici o presso lo shop online
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 16 €.

domenica 31 gennaio 2016

Smaltimento Cosmetici - Febbraio

Buongiorno e buona domenica!
Anche il primo mese dell'anno si è concluso, con una fretta tale che mi spiazza ogni volta.
Se parliamo di smaltimento, pure il mese di gennaio è stato piuttosto denso di prodotti terminati e per una volta ce ne sono anche tre di make up, risultato ancor più soddisfacente se consideriamo che di solito termino solo flaconi dedicati alla skincare.
Febbraio sarà un mese più corto per cui non mi aspetto grandi risultati e mi porrò anche meno obiettivi. 
Buona lettura a chi vorrà cimentarsi.



COSMETICI TERMINATI A GENNAIO:

- Cien - Docciacrema Soffio di Vento. Prodotto dozzinale che comunque svolge il suo lavoro piuttosto bene. Profumazione gradevole ma non persistente.
- Laboratoire Haut du Segala - Olio di Fico d'India. Addizionato con olio di semi di girasole, indubbiamente lo avrei preferito puro. Utilizzato sul viso non mi offre particolari servigi ma strucca piuttosto bene senza appesantire la pelle.
- Biofficina Toscana - Lozione Ricci Morbidi. Per una confezione che termina, un'altra ne prende subito il posto. Adoro questo prodotto e non credo di poterne più fare a meno.
- Bottega Verde - Nettari d'Inverno - Lavamani. Gradevole prodotto che lava bene le mani senza seccare eccessivamente la pelle. Profumo poco persistente, leggermente frizzante.
- Purobio - Fondotinta Sublime 02. E' stata una bella scoperta dell'anno appena passato. Un buon prodotto che copre bene e che dura per un numero di ore assolutamente accettabile. Il fatto che abbia un buon inci per me è piuttosto importante, lo riacquisterei. E si, devo ancora recensirlo, chiedo scusa a chiunque stia ancora aspettando che io tiri finalmente le somme su questo prodotto.
- K Pour Karitè - Shampoo Argilla e Karitè. Ottimo shampoo, il migliore tra quelli provati ex novo nel 2015. Finito e già riacquistato.
Domus Olea Toscana - Rassoda Lift - Crema Corpo Lipo-Drena-Lift. Verso la fine l'ho un po' centellinato perché odiavo l'idea di vederlo terminare. E' un prodotto che funziona bene: rassoda, tonifica, rende la pelle più compatta.
- Latte e Luna - Olio Struccante Pure Clean. Ottimo olio struccante, riequilibrante della pelle. Non l'appesantisce ma bensì favorisce una pulizia ottimale e delicata.
- Max Factor - Matita Occhi Liquid Effect "Brown Blaze". Con questa matita mi sono trovata benissimo. Il colore è scuro ed intenso, la scrivenza ottimale. Molto buono anche lo sfumino. Unico problema è che non si riesce a temperarla fino in fondo e si spreca prodotto.
- Hand Saponino - Sapone Vegetale al Fico. Un buon sapone vegetale, che si comporta bene con la pelle. Non profuma di fico e il fico non l'ho trovato neppure nell'inci. Poiché contiene olio di palma mi è meno simpatico rispetto a quanto dovrebbe. Non conto di riacquistarlo.
- L'Erbolario - Gelsomino Indiano - Bagnoschiuma. Si fa usare volentieri anche se temo sia il prodotto meno invitante di tutta la linea. Non aggredisce la pelle pur apportando una detersione profumata ed accorta.
- Gwdihw - Balsamo della Buonanotte. Utilizzato ogni sera prima di addormentarmi per tredici mesi di fila, è finito in questi ultimi giorni di gennaio. Mi mancherà, anche considerando che si era trattato di un regalo di una cara amica.
- Antos - Crema Piedi. Ad oggi preferisco le creme piedi con funzione esfoliante e questa non ne ha. Tuttavia è un prodotto godibilissimo: profuma, ammorbidisce e nutre la pelle.
- Venus - Schiuma per depilazione con rasoio "Lampone". Rimpiango molto la versione alla menta che purtroppo non esiste più. Per il resto, ottimo prodotto che continuerò ad acquistare, in particolar modo per la depilazione delle ascelle.
- Miss Broadway - Extra Volume Mascara. Bel packaging, maxy scovolino che potrebbe non piacere. Non fa grumi, curva, allunga e volumizza discretamente.

PRODOTTI DA SMALTIRE A FEBBRAIO:

- Bottega Verde - Retinolo Bv Plus - Contorno Occhi. Spero di terminarlo perché mi ha stancato e lo trovo semplicemente un "niente di che". Probabilmente ve ne parlerò meglio in una recensione.
- Jean Paul Gaultier - "Classique" Eau de Parfum. Adoro questo profumo. Lo trovo sensuale, incisivo, invitante. Però è anche il più longevo tra quelli che ho in casa e vorrei terminarlo prima di vederlo andare a male. Contate che me lo sono portato dietro quando mi sono trasferita, ben due anni e mezzo fa...
- Bottega Verde - Siero Viso Ialuron Plus. Acquistato qualche mese fa con la speranza che mi piacesse tanto quanto Attivi Puri Acido Ialuronico di Collistar. Purtroppo non è nato lo stesso feeling, sebbene si tratti comunque di un prodotto gradevole da utilizzare in grado di fornire una buona dose di idratazione.
- Bottega Verde - Mela e Spezie - Bagnodoccia. Non lo sopporto più, lo trovo terribile. Profumo dolciastro e stucchevole, consistenza "viscosa" sulla pelle. Ho solo un gran bisogno di finirlo.

venerdì 29 gennaio 2016

[Tag] - #ProdottiPROva 2016


Buongiorno a tutti!
Certamente conoscerete già il tag #ProdottiPROva, anche consiserando il fatto che la dolcissima Miki di MikiInThePinkland lo porta avanti da ben 5 anni! Questa volta, taggata proprio da lei stessa, mi son detta che sarebbe stato bello partecipare, anche se ammetto di essermene tenuta un po' alla larga gli scorsi anni per questa mia dannata caratteristica di non saper essere abbastanza metodica nelle mie scelte cosmetiche. Non sono un tipo che sappia fare wishlist (a parte quella natalizia, ma è sempre dettata dall'euforia del momento e non da una reale organizzazione) men che meno di quelle ragionate.
Tuttavia voglio provarci, per cui ringrazio Miki per avermi chiamata in causa e allo stesso tempo anche le due collaboratrici di cui quest'anno si è avvalsa: Ariel di Arielmakeup e Misato di A Lost Girl (Loves Make Up).

Le regole da seguire per unirsi al tag sono le seguenti:
- Taggare le 3 ragazze che hanno compartecipato alla creazione del tag;
- Mantenere l'organizzazione delle domande, anche quando non si hanno risposte da fornire;
- Taggare 3 o più bloggers;
- Taggare sui social le 3 ideatrici utilizzando l'hastag #ProdottiProva.

Ed ora...cominciamo!

SKINCARE:

- Detersione Viso.


  • Bio Marina - Crema Detergente Struccante. Il brand mi incuriosisce in toto ma questo è il prodotto che, più di tutti, stuzzica la mia fantasia. Le creme struccanti mi piacciono molto e sarei curiosa di saperne di più riguardo a questa.
  • Biothurm - Latte Detergente n°10. Di questo prodotto ho letto diverse volte e ammetto di esserne rimasta affascinata. Spero di avere occasione di provarlo finalmente nell'arco di quest'anno perché è un bel po' che gli faccio la corte.


- Crema Viso.
Per quanto riguarda la crema viso non voglio mettere i carri davanti ai buoi. Preferisco acquistare ciò di cui la mia pelle avrà al bisogno al momento, senza necessariamente scegliere in anticipo l'uno o altro prodotto così da assecondare soltanto un desiderio e non le mie reali esigenze.

- Scrub Viso.
Pur avendo trovato la pace dei sensi con il Gommage Argilla Bianca di Cattier, è indubbio che la curiosità continui a farla da padrone. In questo senso mi piacerebbe provare il Face Scrub alla Rosa di Dr Organic, brand con il quale mi sono sempre trovata divinamente.


- Crema Contorno Occhi.
A prescindere dal fatto incontestabile che per il contorno occhi l'unica cosa che mi piacerebbe provare è un miracolo, in questa categoria desidero inserire un prodotto che è un po' un'anticipazione di qualcosa che realmente utilizzerò. I primi giorni di febbraio dovrei ricevere un piccolo ordine contenente già il Siero Contorno Occhi alla Bava di Lumaca Dr Organic. Sarà il contorno occhi da giorno che ho sempre sognato di trovare? Staremo a vedere.

- Tonico Viso.
Ormai lo sapete, con gli idrolati mi trovo assai meglio che con le lozioni toniche, almeno in linea di massima. E quello che mi piacerebbe provare nell'arco del 2016 è l'Idrolato di Rosa Damascena Olfattiva. Di questo brand amo ed apprezzo i profumi botanici ma sarei felice di provare anche gli oli essenziali ed i vari idrolati, questo in primis. 


- Siero Viso.
Avendo amato il Siero Viso alla Bava di Lumaca di Green Energy Organics durante il 2015, per il 2016 ne scegliere un altro di questo brand ecobio di lusso tanto valido. Mi riferisco nello specifico al Fluido Prezioso di Green Energy Organics, prodotto che promette di nutrire, rigenerare, proteggere e tonificare la pelle.


- Maschera Viso.
In questa categoria preferisco astenermi dal fornire una risposta. Non c'è una maschera viso che mi intrighi in particolar modo, forse perché, in generale, non si può dire che io mi prodighi tanto con questa tipologia di prodotto. Se però ne avete una meravigliosa da consigliarmi, dite pure tra i commenti.

- Struccante Viso.
Credo di aver già risposto nella categoria "detersione viso". Quelli sono i detergenti ma anche gli struccanti che vorrei provare. Altri non me ne vengono in mente.

- Struccante Occhi.
Per quanto riguarda lo strucco degli occhi credo che continuerò ad utilizzare gli oli, anche considerando che non mi hanno mai delusa. Volendo provare qualcosa di differente, mi affiderei al Waterproof Eye&Lip Makeup Remover di The Body Shop alla Camomilla. Ne ho sentito parlar bene, chissà che non piaccia anche a me.

- Balsamo Labbra.
Il mio proposito per il 2016 è di non acquistare altri balsami labbra. Ne ho diversi aperti e desidero poter terminare quelli prima di farmi accattivare da qualcosa di diverso. 

- Scrub Labbra.
Niente anche qui. Continuerò ad utilizzare lo Scrub Balm di Collistar che certamente mi durerà almeno un anno o più.

BODYCARE:

- Crema Corpo.
Che io ami i Burri Corpo non è più una sorpresa per nessuno. Questa volta mi piacerebbe provare il Burro Corpo alla Pesca di The Body Shop, sempre che lo propongano di nuovo in edizione limitata nella prossima primavera.


- Crema Mani/Unghie/Cuticole.
Per questa categoria non ho dubbi. Ho provato un campioncini della Crema Mani Miele di Manuka di Dr Organic e me ne sono innamorata. Quando avrò finito quelle che utilizzo al momento mi piacerebbe acquistarne la taglia grande.

- Crema Piedi.
Nulla di nuovo in questa categoria. Conto di riacquistare il Balsamo Anticallosità per i Duroni di Alva che tanto ho apprezzato nell'estate dello scorso anno.

- Bagnoschiuma/Docciaschiuma.
Mi piacerebbe provare altre texture cremose, le mie preferite. Se mi avanzeranno un po' di soldi acquisterò il Doccia Crema del Rituale Rigenerante I Coloniali.

- Scrub Corpo.
C'è uno scrub corpo che desidero provare ed è lo Scrub ai Burri Vegetali e Melissa di Biofficina Toscana. Ne ho sentito parlar così bene che mi è salita una grande curiosità in merito. Chissà che non riesca nell'impresa durante il 2016.


- Deodorante.
Anche per questa categoria non nutro alcun dubbio. Il prodotto a cui faccio la corte è il Deodorante Iris di Green Energy Organics. Anche se ammetto di essere intrigata pure dalla versione al papavero per cui almeno una delle due spero di provarla.

- Varie.
Varie per me può significare solo profumi. E ce ne sono diversi che io desideri avere nella mia collezione. Uno fra tutti Flora by Gucci. Mi piace da sempre, chissà che riesca a farlo finalmente mio prima o poi. Meglio se durante quest'anno appena iniziato.


HAIRCARE:

- Shampoo.
Nulla da inserire in questa categoria, per fortuna. Ho diversi shampoo aperti e dal momento che mi piacciono tutti, credo continuerò felicemente con quelli.

- Balsamo.
Non sono un'amante incondizionata dei balsami. Mi trovo bene solo con il Volumizzante di Biofficina Toscana per cui una volta finito ricomprerò lui, senza l'esigenza o la voglia di provarne di nuovi.

- Maschera.
E niente, evidentemente per l'haircare ho già trovato i miei holy grail. Non voglio acquistare una Maschera nuova per capelli quanto piuttosto procurarmi di nuovo la Maschera Phytokeratine di Phyto che ho tanto amato e che mi manca anche un po'.

- Styling Capelli.
Sebbene il mio rapporto con il brand Sezione Aurea Cosmetics sia al momento ancora un po' controverso, vorrei dargli una nuova chance acquistando Carmen Quarzo Divino Styling Gel. Non so ancora se avrò il coraggio di prenderlo ma ci sto meditando tu.


MAKE UP:

- Primer Viso.
Non ho mai usato un primer viso né ne ho mai sentito l'esigenza. Questo può voler dire solo una cosa: credo di poter vivere bene senza anche nel 2016.

- Fondotinta.
Come molte altre ragazze trovo molto intrigante l'idea di provare il Fondotinta Fluido Liquidflora. Il problema è che non ho ancora capito un'acca riguardo ai colori. Se mai riuscirò a svelare questo mistero, è probabile che lo acquisti davvero.


- Cipria.
Io non uso ciprie, se non molto di rado. Per cui conto di terminare semmai quelle in mio possesso, non di ampliare la lista.

- Correttore.
So di essere probabilmente l'unica che non l'ha ancora provato. E la mia voglia di farlo è ormai arrivata al culmine. Parlo di lui ovviamente, del famoso ed acclamatissimo Maybelline Cancella Età. Sarà l'anno buono questo? Vedremo.


- Illuminante.
Li uso talmente di rado che probabilmente quelli in mio possesso dureranno ancora a lungo. Certamente continuerò con loro, anche tenendo conto del fatto che mi piacciono molto e non ne ho mai desiderati di diversi.

- Blush.
Non so se troverò il coraggio di acquistare un nuovo blush tanto presto, però uno di quelli per il quale ho il pallino è certamente il Blush Rose di Milani. Disponibile in diverse colorazioni, devo ancora trovare quella ideale per me. 


- Bronzer.
Credo di aver raggiunto una sorta di pace dei sensi con il Bronzer di Purobio. Tuttavia se dovessi cambiarlo credo che opterei per il Bronzer di Diego Dalla Palma (linea Makeupstudio), brand di cui mi fido molto per quanto concerne il make up.

- Rossetto.
Più che comprarne di nuovi quest'anno vorrei godermi maggiormente quelli che già possiedo. La mia speranza più vivida è di non incorrere in nuove tentazioni, anche a costo di tapparmi gli occhi. Incrociate le dita che ci riesca.

- Lipgloss.
What's? Ma sul serio? Non ho più 15 anni. Da 15 anni.

- Matita Labbra.
Voglio Oak di Mac. Punto. Nessun'altra all'infuori di lei...che però desidero moltissimo per cui è possibile che non aspetti troppo prima di acquistarla.

- Mascara.
Dopo aver trovato la pace dei sensi con il Mascara Maxy Eyes di Miss Broadway non provo più tanta smania di acquistarne altri. Mi piace, mi trovo bene. Amen. Ciò non toglie che potrei farlo comunque.

- Primer Occhi.
Pur non trovandomi tra le fan del Primer Potion Original, da tempo mi piacerebbe provare il Primer Potion Eden di Urban Decay. Mi piace l'idea di un primer sul beige completamente opaco, credo che potrei volergli bene.

- Ombretto Mono e/o Pigmento.
L'unico che al momento mi stuzzichi è l'Ombretto minerale Ticket di Neve Cosmetics. Non mi sono ancora gettata verso l'acquisto ma temo che prima o poi lo farò. 


- Ombretto in Crema.
Quando uscirono i Creme Shadow di Nabla il primo e solo ad intrigarmi fu Caffeine. Nonostante questo e senza alcuna logica, prima di Natale ne ho acquistati 4 e nessuno di loro era lui. Quindi si, penso di voler finalmente cedere alla tentazione e fare mio anche Caffeine Creme Shadow di Nabla. Dubito che mi possa deludere.


- Palette.
Sono ripetitiva, sono anche un po' scema. Ma sul serio, esattamente come fu per la mia wishlist cosmetica di Natale, l'unica palette che realmente vorrei ma che non ho il coraggio di comprare è la Smokey di Urban Decay. 


- Eyeliner.
Nessuno in particolare, ringraziando il Cielo.

- Matita Occhi.
L'unica matita occhi che nonostante il passare degli anni resti nei miei pensieri e nei miei desideri è la Teddy di Mac. Penso di farla mia proprio quest'anno.


- Prodotto per Sopracciglia.
Nessuno. Mi trovo molto bene con la Matita Sopracciglia 002 di Pupa tant'è che all'outlet ne ho ricomprate altre due. Di provarne altre non ne sento l'esigenza.

- Smalto.
Voglio un top coat dorato. Non so ancora bene quale, sto vagliando un po' di proposte (ma quando mai??). Diciamo pure che non mi so decidere.

VARIE ED EVENTUALI:

- Pennelli.
Il pennello 03 per Fondotinta di Purobio ha catturato la mia fantasia già da un po'. Magari con uno sconto, chissà.


- Accessori.
Non saprei cosa includere in questa categoria. Forse semplicemente mi piacerebbe trovare un'altra pinzetta per le sopracciglia che funzioni quanto l'unica con cui sono riuscita ad andare d'accordo e che ho una paura fottuta di perdere.

- Extra.
Nulla, sul serio. Credo di essermi già scervellata abbastanza.

Dunque sono arrivata alla fine del tag. Chissà se voi siete arrivati al termine della lettura. In tal caso, vi stimo.
E' il momento di citare tre colleghe a cui passare la palla. Ed eccole qui:

giovedì 28 gennaio 2016

Collistar - Scrub Balm - Riparatore Labbra Contorno Labbra



Recensione d'uso:
In occasione del Black Friday acquistai sul sito web dell'azienda alcuni prodotti Collistar e mostrandoveli ricordo di aver notato un certo interesse per quanto riguarda lo Scrub Balm, cosmetico di cui mi accingo a raccontarvi proprio oggi, certa di far cosa gradita.

Inizio col dire che lo scrub per le labbra fino a qualche anno fa lo facevo direttamente in casa, sul momento, miscelando un po' di zucchero con l'olio da cucina. Questo sistema oltre ad essere economico è anche piuttosto veloce e di garantita efficacia, tuttavia talvolta sono così pigra che avere un prodotto già pronto in bagno mi facilita ulteriormente la vita. Dopo aver provato e terminato lo Scrub Labbra Goloso di Biofficina Toscana mi sono fiondata sullo Scrub Balm di Collistar, prodotto che mi aveva incuriosito molto attraverso le pagine di alcune colleghe blogger che ne avevano parlato.

Il packaging consiste in una scatolina bianca comprensiva di inci e di tutte le informazioni del caso al cui interno troviamo un tubetto di plastica morbida e trasparente con tappo a vite e beccuccio trasversale che fa da erogatore. Questo tipo di confezionamento è molto più pratico e comodo in fase d'uso rispetto ai vari scrub in barattolo, per non parlare del fatto che certamente assicura un'igiene più accurata e un miglior mantenimento nel tempo.

Lo Scrub Balm di Collistar altro non è che una cremina dalla consistenza granulosa dall'inconfondibile e gustoso profumo di zucchero filato. 
Il suo utilizzo è semplice ed intuitivo e consiste nel massaggiare una piccola dose del prodotto su labbra e contorno labbra con movimenti delicati e rotatori. Fatto questo, semplicemente rimuovo con una spugnetta precedentemente inumidita e poi tampono le labbra con un asciugamano.


E' importante far notare che le mucose labiali sono più sottili e delicate di quanto si pensi e che ciò implichi il doverle trattare con cura e mai con aggressività. Non c'è alcun bisogno di grattare incisivamente né di esfoliare la zona troppo frequentemente. Pur utilizzando il rossetto ogni giorno, personalmente adopero lo Scrub Balm di Collistar solo saltuariamente, quando credo che le mie labbra abbiano bisogno di una messa a punto veloce ed accurata. 

Una volta eseguito lo scrub le mie labbra tornano lisce e morbide, sebbene abbiano sempre bisogno di un po' di balsamo per le labbra in quanto noto che il prodotto, seppur potendo contare su una texture piuttosto ricca, tenda a seccarle un po'. Nulla di irreparabile, un velo di balsamo e tornano come nuove.

L'inci non è totalmente naturale ma di naturale contiene diversi estratti tra cui il burro di karitè e la cera d'api. Il primo ingrediente è lo zucchero e devo dire che si sente, nell'accezione positiva del termine.

In conclusione, sono felice di aver acquistato lo Scrub Balm di Collistar. Apprezzo molto il suo formato in quanto ritengo che sia il migliore per questo genere di prodotto. Ottima la consistenza ed il sapore, così dolce da aver quasi voglia di mangiarlo. Funziona bene ed ha un pao piuttosto lungo così da poterlo usare con morigeratezza solo all'occorrenza, senza temere di vederlo deperire in fretta.
Lo riacquisterei e lo consiglio a chi desideri labbra soffici e ben esfoliate senza incorrere nel rischio di graffi od escoriazioni. 
Unico neo di questo prodotto che considero piacevole ed efficace è il prezzo, troppo elevato in relazione a ciò che è, a ciò che fa e ai suoi semplici ingredienti. Trovo infatti che la dicitura "riparatore" sia assolutamente inappropriata. Questo prodotto esfolia, ma di certo non ripara eventuali danni delle labbra.



SITO WEB: www.collistar.it
DOVE SI ACQUISTA: in profumeria o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 24 mesi
QUANTITA': 15 ml
PREZZO: 17 €. Io lo acquistai usufruendo di un 30% di sconto durante il Black Friday.

mercoledì 27 gennaio 2016

Il Giardino di Arianna - Crema Mani Antistress



Recensione d'uso:
Lo scorso anno vi ho parlato del Balsamo Labbra Sweet Berry Pie che il noto e-commerce Il Giardino di Arianna aveva commissionato a Fleur de Lune per i suoi clienti. Quest'anno è stata introdotta una nuova interessante novità ed è la Crema Mani Idratante e Nutriente prodotta dalla Divisione Ecobio di Pierpaoli, prodotto di cui ho il piacere di parlarvi oggi. Avendola ricevuta come dono di Natale già i primi giorni di dicembre, credo di aver avuto un tempo più che sufficiente per farmene un'idea precisa.

La Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna viene venduta all'interno di un flacone cilindrico dotato di dispenser spray. Il packaging è pratico e maneggevole e può essere agevolmente trasportato senza il rischio di rappresentare un grosso o pesante ingombro. L'etichetta di colore rosso unita al logo del negozio sono già facilmente riconoscibili.


Il prodotto può contare su una texture fluida e leggera in grado di soddisfare i bisogni anche di chi non apprezzi doversi massaggiare molto. E' la scelta giusta quando si devono fare le cose in fretta perché il tempo di assorbenza è assai rapido.
Nonostante questo, l'aspetto che più mi stuzzica e che mi colpisce della Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna è il suo profumo: molto mascolino, frizzante, sembra di avere a che fare con un dopobarba. Da appassionata di fragranze maschili posso certamente aggiungere che mi piace da morire e che mi elettrizza. Di sicuro non mi aspettavo una profumazione di questo tipo e la scelta si è rivelata, nel mio caso, piuttosto azzeccata. La durata di questo aroma è discreta: riesco a percepirne le note anche dopo un'ora dall'applicazione.

Per quanto riguarda i termini "idratante e nutriente" presenti in etichetta, credo di poter dire che sono congrui. La sensazione sulle mani subito dopo l'applicazione è quella di un prodotto mediamente emolliente, forse non troppo ricco ma ugualmente capace di apportare sostanze in grado di rendere soffici le mani.
Sul lungo termine mi è parsa una buona scelta pre-lavoro o anche da lavoro stesso, magari da tenere sulla scrivania e da riapplicare all'occorrenza. Non penso invece che sia abbastanza performante per tutti coloro che soffrono di mani molto provate dal freddo oppure screpolate: in questi casi consiglio una terapia d'urto di maggiore spessore.

L'inci contiene: acqua, olio di mandorle dolci*, glicerina, gel di aloe*, estratto di altea*, estratto di calendula*, estratto di carota*, miele*, estratto di tiglio selvatico*, vitamina E, crondo crispo, gomma xantana, profumo e poco altro. Le sostanze contrassegnate da asterisco derivano da agricoltura biologica certificata Icea. Manca la presenza di un burro corposo che dia maggiore sostegno ma, come ripeto, trovo che l'intento non fosse quello di riparare le mani già rovinate quanto piuttosto quello di ammorbidire e proteggere la pelle prevenendo che ciò accada. In questo ambito, trovo che la missione sia stata egregiamente compiuta.



In conclusione, penso che la Crema Mani Antistress de Il Giardino di Arianna sia un bel prodotto da tenere in casa o sul posto di lavoro, a maggior ragione per quelle persone che vogliono tenere le mani in ordine senza doversi massaggiare molto.
Una menzione d'onore alla fragranza mascolina, sia per la scelta inconsueta che approvo in pieno, sia per la persistenza non trascurabile.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 100 ml
PREZZO: 4,90 €. Ora in offerta a 4,41 €.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...