martedì 29 luglio 2014

Miss Broadway - Creamy Touch Eyeshadow


Sulla confezione:
Ombretto in crema dall'effetto bagnato, resistente all'acqua e all'umidità. Facile da stendere grazie alla sua texture scorrevole che non si deposita nelle pieghe delle palpebre. Disponibile in 4 diversi colori tutti dall'effetto satinato. 

Recensione d'uso:
Parlando della Collezione Primavera/Estate di Miss Broadway avevo mostrato 4 bellissimi ombretti in crema dotati di un'altrettanto bella confezione. Oggi, dopo svariati utilizzi, vi parlo di come questi ombretti si sono facilmente inseriti nei miei make up e di quanto mi stia piacendo utilizzarli.

Il packaging di ognuno di essi consiste in un pratico tubetto sotto il cui tappo si manifesta un forellino da cui far uscire agevolmente la cremina. Semplice ed intuitivo capire con quale colore si ha a che fare, dal momento che è visivamente segnalato. Premendo il tubo sulla pancia si fa uscire una piccola quantità di prodotto alla volta, così da poterlo dosare comodamente senza fastidiosi sprechi.
La texture dei Creamy Touch Eyeshadows di Miss Broadway è cremosa e praticamente inodore. La sua conformazione, così simile ad una soffice mousse, le consente di essere utilizzata sia con i polpastrelli, sia con un pennello da trucco. Ammetto di prediligere la prima possibilità perché ho la sensazione tattile di distribuirla meglio. 

Come li uso. Personalmente li sto sfruttando molto in veste di basi. Ne applico una piccola quantità sulla palpebra, sfumo con i polpastrelli o con un pennello, poi vi adagio sopra i vari ombretti in polvere. Chiaramente li si può usare anche da soli a tutta palpebra, o sfumati con altri ombretti di diversa natura. Molto spesso li ho usati per contornare l'occhio stendendo il prodotto con un pennellino da eyeliner. 
In tutti i casi qui descritti sono rimasta molto soddisfatta dalla resa ottenuta.

Da sinistra: Lavender, Aquamarine, Macaron, True Gold

Diversamente da altri ombretti in crema economici, i Creamy Touch Eyeshadows di Miss Broadway si distribuiscono sulla palpebra in maniera uniforme. Non creano antiestetiche macchie di colore e non sbiadiscono sgradevolmente col passare delle ore.
Per quanto concerne la durata, affermo che necessitano di una base da ombretto che li fissi in modo più incisivo. Finché eravamo in primavera questo bisogno non era impellente, ma con l'afa di questi giorni (anche se saltuaria) ho notato che tendono a cedere un po' prima. Io come al solito uso la Shadow Insurance di Too Faced e sto tranquilla fino a sera.

Anche usati da soli non mi creano problemi perché non danno alla palpebra quella brutta sensazione di "pelle incartapecorita". Si asciugano nel modo giusto e mai così in fretta da non poter correggere eventuali danni di stesura.
Il mio preferisco è Macaron, che uso in continuazione e che apprezzo ogni giorno di più. Mi piace anche da solo sulla palpebra, arricchito da una semplice riga di eyeliner nero e una passata di mascara.
Per quanto concerne la dicitura "waterproof", invece, non posso che dissentire. Vi accorgerete voi stesse che temono l'acqua esattamente come tanti altri prodotti che non si vantano di resistergli. Basta fare uno swatch sulla mano per scoprire quanto sia facile toglierlo via sotto l'acqua corrente. Per me non si tratta di un problema dal momento che non sono fan del make up waterproof ma preferisco segnalarlo a chi invece, magari, li comprerebbe proprio per questa ragione.


Concludendo, trovo che Miss Broadway con i Creamy Touch Eyeshadows abbia fatto centro. Rispetto ad altri ombretti di simile natura sono dotati di un packaging più comodo ed igienico, non si seccano in modo antipatico sulla palpebra e forniscono una valida base per gli ombretti in polvere cui si vuole maggiorare l'intensità.
Al momento la mia speranza è che ne escano anche di altre tonalità. Sarebbe bello possederne una più vasta collezione.

*I prodotti citati in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.

DOVE SI ACQUISTA: nella grande distribuzione
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 5 ml
PREZZO: 6 € circa

lunedì 28 luglio 2014

Omnia Botanica - Rosa Mosqueta - Gel Detergente Viso



Sulla confezione:
Gel detergente ad intensa azione idratante, dona alla pelle un aspetto più morbido, luminoso e levigato. L'elevato contenuto di acqua distillata di rosa lo rende particolarmente delicato.

Recensione d'uso:
Il gel detergente per il viso è uno di quei prodotti che in casa mia non manca mai. Ne provo moltissimi e non c'è periodo nel quale io ne sia sprovvista. Principalmente li uso al mattino, per detergere la pelle e prepararla ai trattamenti che subirà subito dopo.
Il gel detergente Viso Rosa Mosqueta di Omnia Botanica mi incuriosiva da tempo e finalmente, ad aprile, ordinando su Beauty2Buy si presenterò l'occasione di poterlo provare.

Il packaging consiste in un bellissimo tubo morbido di colore rosa. Sul fronte un bollino assicura la provenienza 100% naturale degli ingredienti contenuti. Un fiore di rosa mosqueta lì dipinto ricorda all'acquirente il principio attivo di spicco della formulazione.
E' il tipo di confezionamento che preferisco per i prodotti di questo tipo. Mi consente di portarli anche in giro senza che pesino eccessivamente o che si rovescino o si rompano.

Come lo uso. Al mattino, appena sveglia, oppure come ultimo step nello strucco serale. Ne prendo una nocina e lo applico sulla mia Konjac Sponge inumidita. Lo stendo sulla sua superficie e poi passo la spugnetta direttamente sul viso, andando a massaggiare bene ogni centimetro di pelle. Arrivo anche sugli occhi chiusi, dove poi non avverto alcun bruciore.
Dopo il massaggio risciacquo bene con acqua corrente e poi tampono il viso con l'aiuto di un asciugamano. Alla sera procedo poi con il tonico. Al mattino resto così e non indosso la crema prima delle 13.

L'aspetto del Gel Detergente Viso Rosa Mosqueta di Omnia Botanica è chiaramente gelatinoso. Trasparente e gradevolmente profumato di rosa, deterge con estrema delicatezza viso e collo, sia da solo che avvalendosi di una spugnetta di supporto. Sugli occhi non dà problemi di sorta, permettendomi di andare a pulire bene anche eventuali residui di mascara.
Sulla mia pelle sensibile che tende a seccare in alcuni punti, il prodotto si comporta con estrema grazia. Dopo averlo utilizzato, il mio viso non tira in nessun punto né presenta fastidiose untuosità. Accarezzandolo lo sento liscio e morbido ed il buon profumo di rosa mi accompagna ancora per qualche minuto.


Ne acquistai due confezioni, regalandone una alla mia mamma. Anche lei, pur avendo un'età diversa dalla mia, dice di trovarsi molto bene utilizzando regolarmente il Gel Detergente Viso Rosa Mosqueta di Omnia Botanica. Le piace la profumazione fiorita e la sensazione di pelle soffice che le lascia. Anche a lei non dà problemi di secchezza, ma anzi dice di sentire la pelle ben idratata, come se avesse già steso un trattamento. Questo aspetto è forse quello che anche io preferisco. Mi è capitato di usare diversi gel detergenti. Alcuni di essi inaridivano la pelle, altri contribuivano a farla desquamare. Il Gel Detergente Viso Rosa Mosqueta di Omnia Botanica si dimostra invece rispettoso del film idrolipidico della pelle, aiutandomi a mantenerne un buon aspetto.

L'inci contiene acqua distillata di rosa mosqueta di provenienza biologica, acqua, glicerina, tensioattivi delicati, olio di rosa mosqueta, profumo.
L'Olio di Rosa Mosqueta utilizzato proviene dal Cile ed è certificato biologico.

Il mio giudizio nei confronti del Gel Detergente Viso Rosa Mosqueta di Omnia Botanica, a pochi giorni dalla fine della mia confezione, è estremamente positivo. Lo consiglio per la detersione delle pelli che tendono a seccare, in quanto non incide negativamente per quanto concerne questo aspetto. Ideale anche per le pelli spente o mature, a cui fornisce un valido supporto prima dei trattamenti quotidiani.
E' un prodotto che riacquisterei e consiglierei alle mie amiche. Il prezzo è onesto, la composizione buona e delicata in fase d'uso. Piacerà particolarmente a chi apprezza il profumo di rosa, meno a chi lo detesta.


SITO WEB: www.omniabotanica.com
DOVE SI ACQUISTA: nella grande distribuzione oppure online su Beauty2Buy
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 75 ml
PREZZO: 4,90 €

venerdì 25 luglio 2014

My Make Up - Green Passion

La mia passione per il verde sugli occhi è ormai conclamata. Mi piace al punto da volerlo sbandierare ai 4 venti e desidero proporvi, anche oggi, un trucco in cui l'ho reso principe.
In questa occasione ho utilizzato un pigmento ed un ombretto di differenti tonalità che si sposano alla perfezione. Il primo è un verde chiaro, il secondo un verde oliva dorato. L'esperimento mi è piaciuto a tal punto da volerlo ripetere anche in seguito. Chiedo scusa per la linea d'eyeliner poco precisa: in questi giorni sono particolarmente ansiosa ed ho sempre le mani tremolanti.







Sulle labbra, un rosso fragola che adoro:


Lista dei prodotti utilizzati:
- Shadow Insurance di Too Faced come base per gli ombretti;
- Correttore Pro Longwear NW20 di Mac per coprire le occhiaie;
- Ombretto Coco di Neve Cosmetics sotto l'arcata sopracciliare;
- Ombretto Extravirgin di Nabla sulla seconda parte di palpebra mobile e sotto la rima inferiore;
- Ombretto Peyote di Neve Cosmetics sulla prima parte di palpebra mobile;
- Ombretto Croissant di Neve Cosmetics sulla piega dell'occhio;
- Matita Occhi Glamorous n°410 di Kiko sulla rima interna inferiore;
- Super Colour Eyeliner n° 104 di Kiko per delineare la mia linea d'eyeliner;
- Pupa I'm Lipstick n°306 sulle labbra.

giovedì 24 luglio 2014

Gli Elementi - CremaGel Opacizzante


Sulla confezione:
A base di acqua termale sulfurea, ricca di oligoelementi purificanti, è costituita da una miscela sinergica di principi attivi altamente specifici per le pelli miste e grasse: estratti di bardana, lavanda, betulla, rosmarino e hamamelis, astringenti e ri-equilibranti; acido azelaico e glicina, preziosi sebo-normalizzanti che liberano i canali delle ghiandole sebacee ostruiti dalla cheratina, favorendone lo svuotamento; polvere di seta micronizzata, che, grazie alla sua naturale porosità, aiuta ad assorbire eventuali eccessi di untuosità; talco e silice, ottimi opacizzanti naturali. 

Recensione d'uso:
Quando la Crema-Gel Opacizzante Gli Elementi è arrivata a casa mia, mi sono chiesta in che modo io, con il mio tipo di pelle, avrei potuto utilizzarla in prima persona e poi farla conoscere anche a voi. Desidero precisare, in special modo per i lettori occasionali, che la mia è una pelle normale, abbastanza sensibile, che in alcuni punti diventa più secca ed irascibile. Non ho zone evidenti di lucidità e la mia produzione di sebo è del tutto nella norma. Questa premessa per rendere esplicito a chiunque leggerà questo articolo che non ho la tipologia di pelle ideale per testare un prodotto opacizzante e sebo-regolatore.

Tuttavia io questa crema l'ho usata e lo sto facendo tuttora ed è mia intenzione raccontarvi ugualmente la mia esperienza d'uso, trattandola come se sul barattolo non ci fosse scritto nulla. Come se io non sapessi che si tratta di una crema opacizzante. Voglio raccontarvi come ci siamo rapportate, in che modo siamo riuscite a trovare un punto d'incontro.

Il packaging consiste in una scatola azzurro cielo con tutte le informazioni in bella vista. All'interno, un bellissimo barattolo in plastica dura che un po' rimanda all'acqua e all'aria, due elementi che già da soli trasmettono un senso di freschezza e benessere. La confezione è chiusa da un tappo a vite di colore argento e sotto di esso c'è una seconda protezione a mantenere integro il prodotto.


La texture della Crema-Gel Opacizzante Gli Elementi è effettivamente a metà tra una crema ed un gel. Così leggera che una volta sul viso va a formare una patina fresca ed impalpabile, dall'asciugatura ultra-rapida. Giusto il tempo di attendere qualche secondo e non la si avverte già più. La pelle del viso è morbida, liscia ed apparentemente idratata.

I primi tempi iniziai ad usarla come crema idratante prima del solare, così da fornire una base leggera e poco consistente alla patina più densa che avrei successivamente applicato. Speravo, in questo modo, anche di arginare la sensazione di caldo che spesso provo quando applico un prodotto contenente filtri solari. Trattandosi di una crema che, in virtù dell'etichetta, "asciuga gli eccessi", ho pensato potesse asciugare anche quelle goccioline di sudore che avverto nella zona tra il naso ed il labbro superiore quando trascorro del tempo sotto il sole. Mi sono resa conto che no, effettivamente quelle goccioline continuavano a comparire, e che dunque gli stavo chiedendo troppo.


In seguito l'ho utilizzata come semplice crema viso, pur continuando ad indossarla solo nei giorni di maggiore afa, quelli in cui avevo bisogno di una base per il make up che fosse il più leggera possibile. In questo caso mi ha dato notevoli soddisfazioni perché pur sentendo il viso ben idratato, avevo anche la sensazione che la mia pelle stesse respirando.Tuttavia non è un prodotto che io possa utilizzare con continuità. In primis perché già al secondo posto contiene un silicone, il secondo perché al terzo c'è l'alcool, sostanza che in così alta percentuale contribuisce a seccare la pelle. Che immagino sia ciò che auspicano coloro che soffrono di untuosità, ma che per me sarebbe fortemente controproducente.
Come base per il make up si comporta davvero bene perché ne prolunga la durata e gli crea una superficie ottimale sulla quale sostare da mattina a sera.

Vi lascio la foto dell'inci nella sua interezza, così che possiate decidere in autonomia se questa formula possa fare al caso vostro o meno. Il mio parere è che non manchino di certo principi attivi validi per il trattamento delle pelli miste e grasse.


Concludendo, non posso parlare delle qualità sebo-regolatrici della Crema-Gel Opacizzante Gli Elementi dal momento che non ho problemi di questo tipo. Posso dirvi che una consistenza piacevole, che non pizzica una volta stesa neppure su una pelle capricciosa come la mia. Che è così leggera ed eterea che le pelli grasse la ameranno, in quanto potranno usarla liberamente in qualunque periodo dell'anno senza sentirsi asfissiate. 
E che sarà un po' come stare alle terme, perché il primo ingrediente di questo prodotto dal profumo gradevole e persistente è proprio l'acqua sulfurea termale.

Se volete restare aggiornati sulle offerte Gli Elementi vi consiglio di iscrivervi alla newsletter utilizzando il form in fondo alla pagina del sito. Periodicamente c'è la possibilità di acquistare diversi prodotti ad un prezzo speciale.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.


SITO WEB: www.glielementi.it
DOVE SI ACQUISTA: negli istituti termale oppure online sull'e-commerce
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 50 ml
PREZZO: 32 €

mercoledì 23 luglio 2014

BioCare - Le Burrose Ricette - Riso - Scrub Corpo



Su weetooshop.com:
Ricco e invitante scrub che esercita sulla pelle una profonda azione di bellezza. I microgranuli ricavati dal riso massaggiati su tutto il corpo aiutano ad eliminare le cellule morte e a rendere la pelle incredibilmente liscia e tonica. 

Recensione d'uso:
Noi tutte sappiamo che esfoliare periodicamente la pelle è un gesto essenziale se si vuole che appaia sempre bella e luminosa. Molte persone pensano, erroneamente, che non ci si debba esfoliare in estate per evitare di togliere via l'abbronzatura. Niente di più sbagliato. Una corretta esfoliazione permette alla pelle di mostrarsi più idratata e luminosa, così da poter dare anche  maggiore risalto a quella bella patina di colore che abbiamo acquisito al mare o in piscina.

Dopo aver terminato il Talasso Scrub Anti-Età di Collistar, per la mia esfoliazione settimanale mi sono affidata allo Scrub Corpo di BioCare. Fa parte di una Linea piuttosto ampia e variegata di scopi e profumazioni. In questo caso abbiamo una fragranza abbastanza neutra ma estremamente piacevole.

Il packaging consiste in un barattolone bianco di plastica con tappo a vite. All'esterno, una bella confezione in cartone dove sono presenti tutte le indicazioni circa il prodotto in questione. Sul fondo si trova anche la lista inci completa, nonché un elenco comprendente gli altri prodotti disponibili e le loro funzioni.
La texture dello Scrub Corpo al Riso di BioCare è quella di una crema densa ed estremamente soffice, cosparsa di granuli mediamente sottili, che si avvertono sia alla vista che al tatto.

Come lo uso. Dopo la doccia, sulla pelle bagnata ma non insaponata, massaggio una dose consistente di prodotto, soffermandomi principalmente in quelle zone che maggiormente hanno bisogno di essere esfoliate. Nel mio caso i talloni, le ginocchia, i gomiti, ma anche i fianchi in uno dei quali ho un cuscinetto che mi piace trattare con prodotti simili nella vana speranza di assottigliarlo o quantomeno di riattivarne il microcircolo. Tuttavia lo utilizzo su tutto il corpo, massaggiando in modo energico ma non aggressivo.
Fatto questo risciacquo con acqua senza procedere con un nuovo lavaggio col sapone. Esco dalla doccia e mi asciugo. La sensazione lasciata dallo Scrub Corpo al Riso di BioCare è quella di una pelle morbida e soffice, che non ha necessariamente bisogno della crema idratante.
Dal momento che esfoliando il prodotto riesce anche a nutrire leggermente la pelle, talvolta riesco a fare a meno di spalmarmi altro.


L'esfoliazione con lo Scrub Corpo al Riso di BioCare avviene in modo piuttosto delicato, tant'è che anche una pelle sensibile come la mia non ne risente con fastidiosi arrossamenti o con pruriti molesti. Si sentono i granuli grattare, ma la sensazione può essere facilmente paragonata ad un massaggio, di quelli che riattivano la microcircolazione facendone beneficiare tutto il corpo.
La profumazione è persistente ma tenue e risulta gradevole in fase d'uso.

L'inci contiene un bel range di ingredienti vegetali tra cui la polvere di riso, l'olio di argan, la plukenetia, l'estratto di aloe, il burro di karitè. Non ci sono parabeni ma è presente un silicone tra le ultime posizioni.


Personalmente apprezzo molto lo Scrub Corpo al Riso di BioCare perché mi consente di esfoliare correttamente la mia pelle anche dandomi la sensazione di spalmarmi una semplice e soffice crema. La sua texture burrosa mi coccola mentre eseguo il trattamento, rendendolo più piacevole.

Anche lo Scrub Corpo al Riso di BioCare, come tutti gli altri prodotti del brand, può essere acquistato su Weetoo Shop, e-commerce che si occupa sia di cosmesi, sia della vendita di borse in pelle Made in Italy. E a proposito di borse, vi rendo noto che in questo momento sono anche in saldo. La mia preferita è il modello Linda in turchese, e la vostra?

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


SITO WEB: www.bicroma.com
DOVE SI ACQUISTA: online su Weetoo Shop 
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 250 ml
PREZZO: 23,80 €

lunedì 21 luglio 2014

So' Bio Etic - Cc Cream Correcteur de Teint n° 01, Teint Naturel



Su ecobelli.com:
Il tuo miglior alleato per una carnagione perfetta! Tra skincare e makeup, CC Cream significa Cream per il Controllo del Colore. Questo correttore di tinta corregge le differenze di colore della pelle dovute ad arrossamenti transitori o pigmentazione. La sua formula 5 in 1 apporta tutti i benefici per una tinta luminosa e raggiante:
– Uniforma il colore della pelle
– Nutre ed idrata la pelle
– Illumina il viso
– Protegge la pelle dall'invecchiamento grazie alle proprietà anti-ossidanti dell'olio di Melograno
– SPF 10 protegge dagli effetti nocivi dei raggi solari

Recensione d'uso: 
Quando le temperature hanno cominciato ad alzarsi, il mio primo pensiero è stato quello di trovare un valido sostituto all'amatissima BB Cream So' Bio Etic, utilizzata con estrema soddisfazione per tutto il periodo autunno-invernale.
Mi è venuta in soccorso la stessa So' Bio Etic, sfornando una CC Cream dalla consistenza più leggera, che ho subito pensato di poter usare allo stesso modo, sperando di ottenere anche in questo caso un buon risultato. L'acquistai a metà maggio inserendola in un ordine su Ecobelli che avevo intrapreso per mio cognato.

La Cc Cream di So' Bio Etic viene venduta in un packaging analogo a quello della più famosa BB. Tubetto beige molto grazioso, con l'unica differenza che qui ci sono disegnati dei fiori rossi anziché neri. Questo tipo di confezionamento, sebbene si dimostri molto pratico quando il tubetto è ancora pieno e turgido, diventa scomodo con l'avvicinarsi della fine. Prelevare le ultime dosi di prodotto si fa sempre più complicato in quanto non si riesce a farlo uscire agevolmente.

Ho scelto il colore 01, sperando che non fosse troppo chiaro né troppo scuro per la mia carnagione. Quando arrivò feci subito la dovuta comparazione con la Bb Cream 01 già in mio possesso e notai subito che la CC, pur essendo numerata allo stesso modo, è più scura della BB. Per me si tratta di un vantaggio dal momento che ho assunto un colorito leggermente più dorato che in inverno ma mi rendo conto che questa scelta cromatica penalizza ulteriormente le ragazze dalla pelle diafana: se già per loro era scura la BB, a maggior ragione lo sarà la CC e gli sarà precluso l'acquisto. Questo non è un prodotto adatto per le pelli chiare. Io lo definirei più consono a quelle medie. 
A livello cromatico ho notato anche delle differenze riguardo il sottotono. Se l'altra era più giallina, questa pur confermandosi in quella stessa via, ha un che di grigiastro.

A sinistra CC Cream So' Bio Etic n°01
A destra BB Cream So' Bio Etic n°01

La texture della CC Cream di So' Bio Etic è cremosa, soffice, gradevolissima da spalmare. Rispetto alla BB Cream trovo che sia effettivamente più leggera e per nulla pastosa. 
Io la stendo con il Face Brush di Kiko (collezione Boulevard Rock) oppure con il Purple Flat di Neve Cosmetics. Ne stendo una nocina sulla mano e la prelevo direttamente da lì, andando a portarla con precisione e semplicità sul viso e leggermente anche sul collo.
A questo punto ottengo una base molto omogenea. Io non ho quasi mai discromie troppo evidenti e se anche le avessi, non sono il tipo che avverte la necessità di coprire qualunque difetto. Ad una base artefatta ho sempre preferito una base naturale, il più vicino possibile alla realtà. Chi desidera una copertura ancora maggiore sui brufoli o su altri tipi di macchie, dovrà intervenire con un correttore.
I rossori li copre bene, senza dover insistere molto. Il finish a questo punto appare piuttosto luminoso, tant'è che preferendo una base opaca io vado subito a spolverizzare un po' del mio Fondotinta Compatto Minerale di Sephora ed un velo anche di cipria trasparente di Collistar.
Finita l'intera operazione non sembra che io abbia steso una semplice crema colorata, quanto piuttosto un fondotinta vero e proprio. Il grado di copertura è inferiore rispetto a quello ottenuto con la BB dello stesso marchio, ma a mio avviso comunque soddisfacente, soprattutto considerando la stagione in cui siamo.
La durata durante il giorno è piuttosto buona, arrivando a coprire le 7 ore piene senza cedimenti evidenti.


Per quanto concerne la questione "caldo e afa", devo dire che la Cc Cream Correcteur de Teint di So' Bio Etic non sempre si dimostra la scelta ideale. Se so di dover stare molto all'aperto e di dover camminare, evito di indossarla. Pur essendo molto più leggera della cugina BB, rischia ugualmente di farmi sudare. Tuttavia la uso con praticità quasi ogni giorno, indossandola per andare a lavoro. Avendo l'aria condizionata, so di non soffrire eccessivamente il caldo e di non patire, dunque, per ciò che indosso sul viso. E' bene quindi tenere a mente il proprio stile di vita: se si lavora all'aperto, se si usano costantemente i mezzi pubblici, un prodotto come la Cc Cream Correcteur de Teint di So' Bio Etic potrebbe risultare oltremodo pesante e poco gestibile.

Veniamo dunque alla questione del filtro solare: in etichetta è dichiarata una protezione pari al 10. Sebbene io solitamente apprezzi i prodotti che contengono filtro solare, sarei davvero felice se qui non ci fosse. Il fattore di protezione è così basso che non è abbastanza per proteggere seriamente la pelle dal sole, ma è sufficiente per impedirmi di indossare una crema con filtro solare maggiore sotto di essa. Immagino sappiate che è bene non sovrapporre due prodotti con differenti filtri solari. Non è dato sapere - o quanto meno avere la certezza - di come due sistemi diversi possano interagire sulla pelle. Qualcuno pensa che i fattori di protezione vadano a sommarsi. Qualcuno ritiene che si annullino a vicenda. Il mio consiglio è di evitare di commettere pasticci non potendo sapere, a ragion veduta, a cosa si va incontro.

L'inci contiene il 99 % di ingredienti di origine naturale e il 39% di essi è di derivazione biologica certificata da EcoCert. Non ci sono parabeni, siliconi né coloranti di sintesi.


In conclusione, posso dire di aver trovato nella Cc Cream Correcteur de Teint di So' Bio Etic un buon prodotto da alternare alla BB Cream dello stesso brand nel periodo primaverile ed estivo. Tuttavia so di non poterla utilizzare quando fa molto caldo o quando so di dover sostare molto tempo all'aperto. Non solo per una questione di sudore, che pure mi interessa, quanto piuttosto per un fattore di filtri solari. La protezione prima di tutto!
Se dovessi dare un voto al prodotto sarebbe un 7 pieno. Mi piace per il grado di copertura che riesco ad ottenere. Meno per il finish lucido, che comunque tengo a bada con il metodo già espresso sopra. Ne ho comprate 3, questo la dice comunque lunga sul mio grado di soddisfazione con questo prodotto.


SITO WEB: www.sobio-etic.com
DOVE SI ACQUISTA: online in vari e-commerce tra cui Ecobelli
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 30 ml
PREZZO: 13,20 €. Io la presi in offerta lancio risparmiando un po'.

sabato 19 luglio 2014

La Domanda della Settimana



Questa mattina sulla Pagina Facebook di Recensioni Cosmetiche e su Twitter ho inaugurato una serie di post con l'intento di riproporre le recensioni già scritte riguardo i prodotti che mi hanno dato maggiore soddisfazione. Quelli che apprezzo tuttora o di cui non ho mai cambiato opinione col passare del tempo. Se anche voi usate Facebook o Twitter, potrete trovare questi "revival" seguendo l'hashtag #prodottiraccomandatidarecensionicosmetiche . Saltuariamente proporrò i link di questi prodotti molto amati cercando di farli conoscere anche a chi, in passato, quelle recensioni non le aveva lette.

Sull'onda di questa iniziativa, ho pensato di chiedere anche a voi quali sono i prodotti che raccomandereste a chi leggerà il vostro commento. I prodotti cui siete più affezionati, quelli che nel tempo continuano a darvi soddisfazione. Quelli che riacquistate, che sentite di poter consigliare.
Come al solito ringrazio quanti vorranno rispondere alla Domanda della Settimana. Vi auguro un gioioso week end.


Se dovessi consigliare ad altri
i cosmetici che fino ad ora ti hanno
dato maggiori soddisfazioni,
quali sono i prodotti che citeresti?
Puoi parlare di qualunque tipo di prodotto,
a prescindere che si tratti di cura della pelle
o di make up.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...