sabato 25 ottobre 2014

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon sabato!
Ufficialmente non sarò nel week end prima di questa sera intorno alle 21 ma nello spirito ci sono già. Questi per me sono giorni particolari. Mio fratello si sta laureando e lunedì sarà una giornata frenetica. Chi mi segue sul profilo Instagram forse ne coglierà qualche particolare. Sono già qui a fare armi e bagagli per trascorrere con la mia famiglia questi 2 giorni.
E quindi si, questa volta sfrutterò la nuova Domanda della Settimana a mio uso e consumo. Vi chiedo qualche idea sul make up. Come vi trucchereste voi per assistere alla laurea di una persona cara, sapendo che probabilmente piangerete anche un po' ma che vorrete, ugualmente, apparire perfette ed impeccabili? Ho già una mia idea, ma non nascondo di voler far tesoro anche delle vostre.
Vi aspetto numerose e vi ringrazio fin da ora.
Buon week end.


Quale make up adotteresti per assistere
alla laurea di una persona molto cara?
Preferiresti apparire acqua e sapone
o curata e ben truccata?
Useresti dei colori simili a quelli del vestiario
od opteresti per un look neutro?
Rossetto acceso o nude?

venerdì 24 ottobre 2014

Nuxe - Petali di Rosa - Gel Struccante Viso e Occhi


Su saninforma.it:
Gel struccante delicato viso-occhi per pelli sensibili e pelli da normali a miste, non secca la pelle.
Azione addolcente rinforzata: Acqua Floreale di Petali di Rosa Damascena, Allantoina.  
Azione idratante: Glicerina vegetale
Benefici: La pelle è perfettamente pulita, purificata e lenita. Emana una sensazione di confort.
Texture: Gel leggero, cremoso.
  • Senza parabeni.
  • Non comedogeno.
  • PH fisiologico.
  • Testato oftalmologicamente e dermatologicamente.
  • Formula senza sapone.

Recensione d'uso:
Venni a sapere dell'esistenza del Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe grazie al blog di Chiara, Golden Violet. Ne aveva scritta una recensione che mi suscitò molta curiosità, tanto che poi mi appuntai il nome del prodotto sull'agenda e mi ripromisi di prenderlo qualora lo avessi casualmente trovato in giro. Non capitò e son passati mesi e mesi da quando lessi l'articolo che lo riguardava. Alla fine per una fortunata congiunzione astrale lo trovai su Saninforma il giorno in cui decisi di inoltrare il mio primo ordine

Il Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe si presenta in un grazioso tubo di colore rosa sprovvisto di disegni ed etichette accattivanti. Solo tante scritte ed un'essenzialità che in fondo è la forza e forse anche il tratto distintivo di un brand ormai piuttosto apprezzato anche in Italia.

Chi mi legge frequentemente sa che sono solita cambiare spesso metodo di strucco perché essenzialmente è una pratica che odio e che cerco di rendere il più semplice ed efficace possibile. E' uno step che non salto mai ma che, sera dopo sera, mi annoia sempre di più.
La motivazione per cui ho acquistato il Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe è la mia sacrosanta voglia di prodotti struccanti rapidi, indolori, molto pulenti seppur delicati.

Come lo uso. Inumidisco il viso con dell'acqua. Prendo una nocciolina di prodotto e ne distribuisco la metà sul viso e sul collo, effettuando dei movimenti circolari. La porzione rimanente la uso per struccare gli occhi, massaggiando delicatamente il prodotto. Il Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe scioglie il trucco piuttosto rapidamente ed ho solo bisogno di concentrarmi un po' di più sulle ciglia, zona in cui, in ogni caso, riesce a rimuovere anche il mascara (non waterproof) senza eccessive difficoltà. Quando sono soddisfatta, asporto la sporcizia con le Salviette Struccanti in Cotone Biologico di Popolini oppure con la spugnetta naturale Sogliolina di Cose della Natura. Qualunque sia il mezzo scelto, il risultato non cambia. 
Una volta struccato il viso e gli occhi, c'è comunque bisogno di rimuovere lo sporco. Procedo con una saponetta oppure con un'acqua micellare o un detergente di altra natura. Alla fine lavo bene il viso, tampono con un asciugamano ed applico il tonico.


Il Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe ha una consistenza cremosa, tanto che definirlo un gel mi sembra quasi inappropriato. La sua profumazione è delicata e gradevole. Somiglia solo vagamente all'essenza di rosa ed è assai meno intenso e persistente.
Sugli occhi si comporta con grazia, tanto che in un mese e mezzo di utilizzo non ho mai avvertito bruciore né rossori vari. Per quanto riguarda la sua efficacia nei confronti del make up, posso dirmi abbastanza soddisfatta. Strucca piuttosto bene, andando a sciogliere ombretti, bb cream e mascara con facilità. Fa però molta fatica con i rossetti ed è raro che riesca a toglierli via senza prima strofinare a lungo. Non è un prodotto da utilizzare da solo. Per fare in modo che la pelle torni pulita è necessario utilizzare un detergente o un sapone dopo lo strucco, così da andare a rimuovere qualunque residuo e liberare i pori dalle impurità. 

Una volta finito, la pelle non tira e non si lucida. Questi aspetti sono entrambi importanti perché stanno a significare che la formulazione agisce sul make up ma non va ad aggiungere o a togliere niente allo stato idrolipidico della pelle. Non è così grassa da lasciarlo pesante, non è aggressivo da lasciarlo inaridito. 

L'inci contiene acqua, acqua distillata di rosa damascena, olio di macadamia, profumo, glicerina, allantoina, estratto di carota e poco altro. 

Il mio è un giudizio soddisfatto. Il Gel Struccante Viso e Occhi Petali di Rosa di Nuxe mi piace perché con un solo gesto riesco a struccare via tutto senza neppure dover ricorrere ai dischetti struccanti. Non brucia gli occhi, non irrita, non unge e non secca la pelle. E' importante rimuoverlo via con un detergente subito dopo ma è qualcosa che farei in ogni caso, a prescindere dallo struccante utilizzato.


SITO WEB: http://it.nuxe.com
DOVE SI ACQUISTA: farmacia o parafarmacia, anche online
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 125 ml
PREZZO: 13,60 €. Io lo pagai 9,90 € su Saninforma.

giovedì 23 ottobre 2014

Tag: The Ultimate Autumn Challenge - I Profumi dell'Autunno

Quarta puntata della The Ultimate Autumn Challange ideata da Anna Gaia di What's in My Bag e Rita di Consigli di Make Up. Protagonisti del tema settimanale sono le nostre fragranze autunnali, i profumi che indossiamo in questa stagione.
Questa è la puntata che mi ha dato maggior filo da torcere. Per me non è semplice individuare delle fragranze autunnali tra quelle che possiedo perché i profumi che compro sono, di per sé, piuttosto simili. Spesso fioriti o freschi, ma raramente caldi e penetranti. Ancor più raro che siano speziati o legnosi. 

Per cui ho preferito, e spero che le ragazze non me ne vorranno per questo, allargare un po' l'idea di profumo ed espanderlo agli aromi autunnali che preferisco. Quelli che tornano prepotentemente in casa mia in questa stagione.
Di profumo vero e proprio ne troverete uno solo perché non avevo voglia di mostrare quelli che con l'autunno non hanno proprio nulla a che fare.


La foto riassume quelle fragranze che permeano casa mia in questo periodo.


C'è il profumo roll-on Papavero Soave L'Erbolario. Caldo, avvolgente, sensuale senza essere sfacciato. Ne applico un po' prima di uscire, poi lo porto con me per quei piacevoli ritocchi durante la giornata.


Poi ci sono le mie amatissime yankee candle e per loro faccio il cambio di stagione ancor prima che con gli armadi. In questo periodo sostituisco le candele fresche e tropicali con quelle più dolci. Riemergono i gusti ambrati e fruttati. Tra queste la mia favorita è Cranberry Pear, che mi ha letteralmente rapito...il naso. E tra le grandi assenti, pure sfruttatissime, c'è la più mascolina ed intensa November Rain.


E infine le spezie. La cannella che la fa da padrone nei dolci con mele o pere. Lo zenzero che aggiungo ai miei biscotti con le gocce di cioccolato. Anche se qui dovrei usare il passato: negli ultimi tempi i dolci in casa mia si sono praticamente eclissati. Diciamo che sono quelli che farei qualora avessi più tempo a disposizione e minore fobia della bilancia.

Tutto qui. Questi sono realmente i miei profumi d'autunno. Non tutti li indosso, ma sicuramente li vivo. Chiedo scusa alle due ideatrici del tag per averlo voluto leggere a modo mio ma ho preferito far così piuttosto che non partecipare affatto.
Buon Autunno a tutti! Ieri qui è arrivato sul serio.


mercoledì 22 ottobre 2014

Omnia Botanica - Burro di Karitè - Crema Nutriente Viso



Sulla confezione:
Crema estremamente ricca, dal tocco soffice e vellutato, nutre la pelle in profondità assicurando una sensazione di vero benessere. Ideale per tutte le pelli, è resa ancora più delicata dalla presenza di estratti naturali (acque distillate di rosa, arancio e amamelide).

Recensione d'uso:
Terzo ed ultimo prodotto della linea Burro di Karitè Omnia Botanica che oggi mi accingo a recensire per voi. Qualora abbiate interesse nel recuperare gli articoli precedenti vi basterà cliccare su: Crema Nutriente Mani Burro di Karitè Omnia Botanica e su Burro di Karitè Omnia Botanica.

Anche questo terzo prodotto, ovviamente, è contraddistinto dagli stessi colori verde e nocciola che caratterizzano la linea, così come dalla presenza rilevante del Burro di Karitè, sostanza completamente vegetale dalla forte caratteristica nutriente. Di origine biologica certificata, il Burro di Karitè utilizzato da Omnia Botanica proviene da una cooperativa femminile del Burkina Faso con cui il marchio ha sviluppato un rapporto di commercio Equo.

Il packaging della Crema Nutriente Viso consta di un bel flacone in plastica dura dotato di tappo e di pompetta erogatrice. All'esterno, una bella scatola riprende tutte le informazioni utili circa il prodotto ed il suo utilizzo. 

Sebbene sulla confezione si trovi la dicitura di "crema particolarmente ricca", la Crema Nutriente Viso Burro di Karitè Omnia Botanica non deve scoraggiare perché una volta stesa si noterà quanto invece essa appaia leggera e delicata sulla pelle. Se mi aspettavo un prodotto un po' grasso e burroso, è indubbio che abbia trovato tutt'altro, tant'è che ho potuto iniziare ad usarla a metà agosto, senza che mi facesse sudare o risultasse occlusiva.



Come qualunque altra crema viso di cui faccia uso, la applico sul viso ben deterso, prima di recarmi sul posto di lavoro. Pochi minuti dopo procedo con l'applicazione del make up, che non viene in alcun modo inficiata nella resa dalla presenza di questo prodotto. La stesura è rapida ed agevole, grazie sia ad un'erogazione controllata, sia alla consistenza placida della crema stessa. 
Ne applico una pompatina sulla mano e da lì procedo prendendone poca alla volta e stendendola su collo e viso, riservandomi di tralasciare il contorno occhi, dove stenderò un prodotto ad hoc. Il prodotto si assorbe rapidamente, lasciando posto ad una pelle setosa e liscia, mai unta al tatto.

L'inci contiene acqua, burro di karitè, acqua distillata di arancio amaro, acqua distillata di hamamelis, acqua di rose, olio di mandorle dolci, fragranza di vaniglia, conservanti di origine vegetale tra cui la vitamina E. 
Leggendo questa formula credo di poter imputare la leggerezza della crema alle delicate acque floreali che seguono il burro di karitè, presente già in seconda posizione. Si tratta di una composizione semplice ma buona, naturale al 100%.

A chi è indicata questa crema? a chi desidera un prodotto viso nutriente che sulla pelle risulti leggero e di facile assorbimento. A chi sotto il make up vuole una base consistente ma impalpabile, che non crei spessore ma che rivitalizzi la pelle in modo soave. A chi non sopporta i prodotti troppo ricchi, pur necessitando di nutrimento e idratazione. A chi vuole fare il cambio di stagione con un prodotto nutriente ma non ancora troppo protettivo. Sul mio tipo di pelle da normale a secca si dimostra la scelta ideale per tutte le stagioni, escludendo solo l'inverno, periodo dell'anno in cui necessito di una consistenza più corposa. 

Il risultato sulla pelle, dopo due mesi di utilizzo costante, è una pelle più elastica, liscia e compatta. Merito dell'altissima percentuale di insaponificabili contenuti nel Burro di Karitè, sostanze fondamentali per il mantenimento della naturale elasticità della pelle.  
La Crema Nutriente Viso Burro di Karitè Omnia Botanica si dimostra dolce sulla pelle del viso anche nel caso in cui vi siano irritazioni o bruciori di qualche tipo: le acque distillate in essa presenti agiscono come un concentrato lenitivo e calmante. 

In definitiva, posso affermare che la Crema Nutriente Viso Burro di Karitè Omnia Botanica mi è piaciuta molto. Un prodotto semplice ma completo di sostanze idratanti e nutrienti, che agiscono con grazia sulla pelle, che sia essa giovane o meno giovane. Prezzo accessibile ed onesto.

* Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste opinioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: nella grande distribuzione oppure online su BeautytoBuy
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia 
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 50 ml
PREZZO: 9,90 €.

Approfitto della recensione di oggi per far sapere a coloro che non l'hanno già appreso sui social, che è uscita la mia intervista su MyMakeup.it.
Se avete voglia di leggerla, potete recuperarla cliccando qui. 

lunedì 20 ottobre 2014

Bellissima Imetec - Face Cleansing



Recensione d'uso:
Da qualche anno è scoppiata la mania delle spazzole elettriche per la detersione del viso. Mania che non mi ha mai visto protagonista fino a quando, appena 25 giorni prima di Natale, il mio ragazzo non mi chiese di scegliere qualcosa che mi piacesse e di cui avessi bisogno. Avevo uno sconto Sephora del 20% e su due piedi pensai che mi sarebbe piaciuto provare il famoso Clarisonic. Lui mi disse che poteva andar bene, a maggior ragione potendolo pagare 119 € anziché 149 €.
Ciononostante, in quei giorni mi posi mille domande. Mi serviva davvero un attrezzo così costoso per la detersione profonda della mia pelle? non era possibile trovare qualcosa di simile ad un prezzo inferiore? mi ricordai così di aver letto un articolo riguardante un prodotto a marchio Imetec assai meno costoso ma ugualmente valido. Cercando ancora incappai in questo bel video di SirioMakeUp dove lei racconta la sua personale esperienza sia con il Face Cleansing di Imetec che con il Clarisonic. Leggendo qui e là e ragionando sui pro e i contro di entrambi i dispositivi, ho scelto di farmi regalare il Face Cleansing Bellissima Imetec in quanto più accessoriato, più comodo perché fornito di una base di appoggio, meno dispendioso sia sul momento che sul lungo termine (una testina di ricambio del Clarisonic costa la bellezza di 25 €, quelle Imetec circa 7€) e anche più leggero da tenere in mano.


Dopo questa doverosa premessa, inizio a parlarvi dettagliatamente del Face Cleansing Bellissima Imetec.
Si presenta in una bella scatola scura già completa di molte informazioni. Aprendola troviamo ordinatamente disposte: 
  • il manipolo
  • la base d'appoggio
  • una testina per pelli sensibili
  • una testina per pelli normali
  • una testina esfoliante
  • una spugnetta in lattice per far meglio assorbire i trattamenti viso
  • una testina massaggiante per attivare la microcircolazione
  • due batterie AA
  • la garanzia
  • il libretto d'istruzioni
  • una comoda bustina di tessuto dove poter riporre il tutto qualora si voglia gettare la scatola o per i viaggi.


La prima impressione fu davvero positiva. Quello che vedevo e toccavo mi sembrava estremamente curato, soffice al tatto per quanto riguarda le testine e resistente per il dispositivo. Le istruzioni sono chiare, specifiche, in alcun modo complicate da interpretare. Anche se mancavano 10 giorni al Natale (era solo il 15 dicembre) sono stata graziata ed ho avuto subito modo di mettere in opera il mio regalo.

Il dispositivo Face Cleansing Bellissima Imetec è leggero e maneggevole. Le testine si agganciano con semplicità e per inserire le pile è sufficiente aprire la parte sottostante e seguire le indicazioni di polarità. La base d'appoggio è comodissima ed occupa uno spazio irrisorio, anche in un bagno piccolo o su un mobiletto poco spazioso. Qualora si desideri riporre il dispositivo ma tenere le testine lontane dalla polvere, le si possono riporre nella busta apposita o nella scatola, per poi reinserirle al momento dell'utilizzo. Un difetto che posso riscontrare è solo quello di aver voluto dotare il manipolo di pile piuttosto che di un sistema di ricarica a corrente, anche se quando si è in viaggio magari si dimentica il caricabatterie, mentre scendere a comprare due pile è anche più pratico. Va anche considerato il fatto che le pile possono durare moltissimo. Utilizzando il dispositivo anche due volte al giorno per poco più di un minuto, esse impiegano mesi prima di esaurirsi completamente e qualora se ne scelgano di ricaricabili, si evita di doverle ricomprare di volta in volta. Un aspetto che è bene ricordare con questo apparecchio, come per tutti quelli che funzionano a pile, è di toglierle qualora non lo si utilizzi per un lungo periodo, intuitivamente superiore ad un mese.



Procediamo dunque alla descrizione delle singole testine.
  • La testina per pelli normali ha setole mediamente fitte e morbide. Non è particolarmente aggressiva e non esfolia la pelle. Non va intesa come un sostitutivo dello scrub, sebbene tenendo più pulita la pelle giornalmente, poi si senta meno l'esigenza di procedere all'esfoliazione settimanale. 
  • La testina per pelli sensibili ha setole soffici e più ravvicinate. Sulla pelle esercita una detersione poco profonda, leggera ma ugualmente funzionale. Non irrita la pelle, non l'arrossa, non facilita l'insorgere di inestetismi di qualunque tipo. E' la testina ideale per chi ha la pelle del viso molto sottile, con couperose o capillari visibili. Oppure, in tutti quei momenti di pelle sensibilizzata da agenti esterni come caldo o freddo. In ogni caso, è bene non usare il dispositivo (neanche con la testina per pelli sensibili) qualora si sia in presenza di eritemi, eczemi, scottature o altri problemi di natura dermatologica.
  • La spugnetta in lattice è morbida e compatta. Il suo scopo è quello di far assorbire meglio i trattamenti viso.
  • La testina esfoliante è l'unica che non sia completamente bianca. Le setole mediane sono di colore nero, così da poterla distinguere visivamente meglio da tutte le altre e non confondere un gesto quotidiano da un gesto saltuario. E' meno morbida delle testine da detersione ma comunque non abrasiva. Al tatto si presenta anche più rigida e meno flessibile. 
  • La testina massaggiante è dotata di 3 palline rotanti disposte in una posizione marginale rispetto al centro. La loro funzione è quella di riattivare la microcircolazione, favorire la penetrazione dei principi attivi di sieri o altri trattamenti specifici. Questa è l'unica testina con la quale non abbia trovato alcun tipo di sintonia. Se non l'avessero inserita, non ne avrei sentito la mancanza.
Il Face Cleansing Bellissima Imetec non ruota ma bensì vibra. Non è rumoroso, sebbene non sia neppure completamente silenzioso. A mio avviso è meno rumoroso di quanto risulti uno spazzolino da denti elettrico. 


Modalità d'uso per la detersione. Si inserisce la testina per pelli normali o sensibili a seconda del tipo di pelle. Si bagna il viso e la testina. E' possibile utilizzare il dispositivo anche senza l'ausilio di un prodotto detergente, ma qualora si preferisca questa seconda opzione se ne massaggia un po' nelle zone di applicazione (fronte, naso, guance, collo, decollété). Fatto questo si accende il dispositivo sollevando il tasto verso l'alto. Il Face Cleansing Bellissima Imetec comincia a vibrare ed è giunto il momento di avvicinarlo al viso. Non è necessario premere: basta semplicemente appoggiarlo con delicatezza e spostarlo con movimenti circolari. Lo si lascia per 20 secondi sulla zona della fronte, 20 secondi per naso e meno, 10 secondi per ciascuna guancia e altri 20 secondi per collo e decolléte. Sarebbe stato comodo un timer e in sua assenza io cerco di contare personalmente oppure vado un po' a caso. 

Modalità d'uso per l'esfoliazione. Dopo aver sciacquato viso, collo e decollété si inserisce l'apposita testina esfoliante, la si bagna con acqua corrente e la si passa sul viso con movimenti circolari, stando attenti a non avvicinarsi troppo alla zona del contorno occhi. In questa fase si può scegliere se coadiuvare lo scrub con un cosmetico apposito oppure affidarsi solo al dispositivo.

Modalità d'uso della spugnetta in lattice. Dopo aver accuratamente deterso e asciugato il viso, si inserisce la spugnetta in lattice nel dispositivo. Si stende la crema o il siero come direttamente sul viso, come lo si fa sempre, senza lasciarne residui. E' bene stendere la crema prima di azionarlo per fare in modo che essa penetri tutta nella pelle e non si disperda inutilmente sulla spugnetta. Dopodiché si accende il manipolo e lo si passa delicatamente sul viso con movimenti circolari. 

Modalità d'uso della testina massaggiante. Dopo aver deterso ed asciugato il viso, si inserisce l'apposita testina nel dispositivo. Prima di accendere si può applicare bene un olio (e in questo caso accertarsi che la pelle sia umida, non asciutta), un siero oppure procedere sulla pelle senza l'ausilio di un vettore cosmetico. La testina massaggia il viso riattivando la circolazione. Solo con questa testina, è possibile avvicinarsi agli occhi con la massima delicatezza ed attenersi solo al contorno. In presenza di borse, esse verranno leggermente sgonfiate e drenate. Nelle altre zone del viso, la testina massaggiante pratica un massaggio delicato, tenue, rilassante e riattivante della circolazione. 

Il dispositivo non è stato pensato per struccare gli occhi e questo implica che non vada utilizzato in una zona così delicata come quella perioculare. Si può utilizzare il Face Cleansing Bellissima Imetec per agevolare lo strucco del viso ma in tal caso si sporcano molto le testine. Lo sporco non le danneggia e non ne riduce il funzionamento, ma in ogni caso vanno pulite ancor più accuratamente. Personalmente preferisco struccare viso e occhi come faccio solitamente e solo dopo utilizzare un gel detergente per rimuovere gli ultimi eventuali residui e pulire la pelle più in profondità.
Io lo utilizzavo solo alla sera ma è chiaro che possa essere utilizzato, se se ne sente l'esigenza, anche al mattino. A seconda del tipo di pelle si può anche decidere se usarlo una sola volta al giorno, due, oppure solo 3-4 volte alla settimana. E' bene che ognuno trovi un proprio equilibrio nel quale far rientrare questo ulteriore gesto. 
Solitamente il momento dello strucco serale è quello che mi piace di meno. Alla sera sono stanca, provata dal lavoro e dagli impegni. Quello che desidero fare è solo accelerare il più possibile questa fase. Fortunatamente, la pulizia aggiuntiva con il Face Cleansing Bellissima Imetec non implica un dispendio di tempo e di energia tale da farmelo odiare. E' intuitivo nell'uso, rapido e così delicato da costituire una sorta di massaggio rilassante.

La pulizia del manipolo si può fare tranquillamente con acqua corrente, per poi asciugare con un panno morbido e pulito. La pulizia delle testine può avvenire anch'essa con acqua, aggiungendo una piccola quantità di sapone neutro, meglio se non particolarmente profumato. Dopodiché si tampona con un panno morbido e pulito e non si ripongono fin quando non saranno completamente asciutte. E' bene che questo lo teniate a mente, così da conservare al meglio il vostro dispositivo.
Le testine non sono eterne ed è quindi buona norma sostituirle quando usurate. Non c'è un tempo fisso perché questo avvenga. A seconda di quanto le usate, di quanto bene le avrete tenute, di come avrete effettuato la pulizia, dovrete ricomprare le testine. Esse non hanno un costo esoso e possono essere acquistate negli stessi negozi rivenditori del marchio Imetec.

I miei risultati.
Per qualcuno questo punto della mia recensione del Face Cleansing Bellissima Imetec sarà forse l'unico utile. Io penso invece che lo sia anche tutto il resto perché conoscere ciò che si acquista e si utilizza è la prima carta per farlo al meglio.
Come scritto poco sopra, ho iniziato ad usare il dispositivo la sera del 15 dicembre 2013. L'ho usato esclusivamente di sera, dopo il normale strucco e sempre in concomitanza con un detergente. Anche qui c'è da aprire una piccola parentesi. Il prodotto cosmetico che si utilizza con il dispositivo è importante quasi quanto il dispositivo stesso. Sceglietene uno che vi piaccia, che sia congeniale al vostro tipo di pelle e alle vostre esigenze. Se avete la pelle molto secca prediligete un latte o una crema detergente, se avete la pelle mista, normale o grassa meglio scegliere un gel.
I primi risultati sulla mia pelle li ho riscontrati dopo 10 giorni, ovvero il giorno di Natale. La mia pelle era più liscia, più morbida, ma soprattutto più uniforme. Non so come sia stato possibile, ma la mia pelle ottenne subito un colorito omogeneo, cosa che non mi succedeva da quando ero bambina. Fin dall'adolescenza ho sempre avuto la pelle del viso soggetta a rossori frequenti e discromie di vario genere. L'utilizzo costante del Face Cleansing Bellissima Imetec rese omogenea la mia pelle incidendo anche sul colorito. Altro risultato ottenuto è sui pori dilatati, che divennero molto meno evidenti. Per quanto concerne imperfezioni ed eventuali brufolini, posso assicurarvi che se devono arrivare arrivano comunque, almeno è quanto successe a me.
Questi sono i risultati che il Face Cleansing Bellissima Imetec mi diede per i primi 4 mesi di utilizzo. Dopo questo primo periodo d'idillio, la mia pelle si sensibilizzò moltissimo. In alcune zone avevo desquamazioni evidenti. In altre la pelle era così arrossata e dolorante da rendermi difficoltoso persino lavarmi il viso, figuriamoci stendere una crema o poggiare la testa sul cuscino. Quando capii che a provocarmi questi grossi fastidi era lui, dovetti sospenderne l'utilizzo e provvedere a curare la mia pelle. Ve ne parlai in due recensioni, quella del Siero Riparatore Gen-Hyal di Prigen e del Siero Riequilibrante di Biofficina Toscana. Entrambi i prodotti mi sono stati estremamente utili per ripristinare la condizione iniziale della mia pelle, per rinforzarla, per ricostituire quello strato di pelle danneggiata. Ci sono voluti mesi, ma finalmente ora la situazione della mia pelle è stabile.

Se ho atteso tanto prima di pubblicare questa recensione è perché ci è voluto molto prima che comprendessi cosa dovevo scrivere. Io non penso male di questo dispositivo. Ritengo anzi che Face Cleansing Bellissima Imetec sia uno strumento estremamente utile e pratico per la pulizia e la cura della propria pelle. Con meno di 50 € offre una selezione di testine di tutto rispetto e la sua maneggevolezza ha stupito persino me, che sono notoriamente poco incline ad inserire nuovi aggeggi elettrici nella mia routine cosmetica.
A questo dispositivo secondo me mancano solo due cose, grazie alle quali avrei potuto definirlo perfetto: la prima è un caricabatterie, così da non dover andare alla ricerca di pile; la seconda è un tappo che permetta di chiudere la testina in uso fin quando si asciuga, così da tenerla fuori dalla polvere.
Ciononostante, penso che non sia un dispositivo adatto a tutti. Le pelli sensibili potrebbero risentire negativamente di un utilizzo quotidiano e continuativo, così come è avvenuto per la mia. Credo che si debba usarlo con una certa dose di buon senso. Pur avendolo accantonato per mesi, ritenendolo responsabile di un problema sgradevolissimo, ora ho ripreso ad usarlo con molta più accortezza. Solo una volta alla settimana, non di più. A volte non prima di 10 giorni. Lo uso al mattino, per operare una detersione più profonda, abbinandolo all'amatissimo Detergente Delicato di Biofficina Toscana. In questo modo riesco a pulire a fondo la pelle saltuariamente, senza incidere negativamente sullo strato superficiale della stessa. 

Ve lo consiglio qualora vogliate provate questo metodo di detersione. Vi chiedo solo di stare attente, di non farvi prendere la mano. Ascoltate la vostra pelle, osservatela, guardate come procede. Se pensate che utilizzarlo giornalmente sia eccessivo, diradate gli utilizzi concedendovelo più sporadicamente. E' sempre la dose che fa il veleno.


SITO WEB: www.imetec.it
DOVE SI ACQUISTA: negli ipermercati, dai rivenditori di piccoli elettrodomestici. Il mio compagno lo acquistò da Auchan
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
GARANZIA: 2 anni
PREZZO: 49,90 €

domenica 19 ottobre 2014

Shopping della Domenica : Bottega Verde, Pupa, Scarpe&Scarpe

Buon pomeriggio e buona domenica.
Oggi un post leggero, di chiacchiere e di spese domenicali. 
Questa mattina, complice un sole così caldo che neanche ad agosto, il mio compagno ed io abbiamo fatto una passeggiata all'Outlet di Castel Romano. Direzione primaria Caleffi, dove abbiamo acquistato il regalo di compleanno per una nonnina speciale, anche se mancano ancora un paio di settimane.

Qui vi mostro solo ciò che ho preso per me, perché non esiste che io stia in un luogo pieno di negozi incantevoli e non compri niente per me stessa. Sarebbe come chiedere ad un bambino di entrare in un parco giochi e non salire sull'altalena! 


All'outlet di Pupa ho preso soltanto una matita per sopracciglia a 3,40 €. Avendo delle sopracciglia già folte, questa è la prima matita che acquisto per tenerle in ordine. Non so ancora se la utilizzerò a dovere, diciamo che si tratta di un esperimento.




Poi, dopo almeno un paio d'anni di assenza, sono tornata da Bottega Verde. Ve lo scrissi già un paio di settimane fa. La nuova Linea all'Uva Rossa di Palazzo Massaini mi ha colpita e sapevo che prima o poi avrei acquistato qualcosa da provare. Ho scelto il Siero Potenziato Antiossidante ed il Bagnodoccia. Della linea Mielexpertise, invece, ho voluto provare il Contorno Occhi. Grazie agli sconti presenti in negozio e a quelli abbinati alla tessera non ho speso molto e posso ritenermi soddisfatta. Oltretutto la commessa, gentilissima, mi ha riempita di campioncini. Riguardo la bontà e l'efficacia di questi prodotti staremo a vedere e ne riparleremo sicuramente in seguito.




E stavolta ho deciso di mostrarvi anche le scarpe. Generalmente non amo fotografare anche abiti ed accessori, preferendo tenerli lontani da un blog che tratta esclusivamente di cosmetici...ma suvvia, si tratta solo di un'immagine. 
Sono degli stivaletti bassi di camoscio nero. Tacco mediamente ampio e non altissimo, presi da Scarpe&Scarpe. Semplici, piuttosto comodi, non troppo costosi.





sabato 18 ottobre 2014

Tag: The Ultimate Autumn Challenge - I miei Smalti Autunnali

Che se ne fa una che ha il gel sulle unghie delle mani da anni, di così tanti smalti? Bé, li indossa sui piedi. Lo smalto mi ha sempre divertito e nelle occasioni di sconti o promozioni raramente ho detto di no. Se un colore mi piace lo acquisto volentieri e lo tengo da parte per quando capiterà il momento giusto di indossarlo. Sulle unghie dei piedi sfoggio lo smalto praticamente tutto l'anno e scelgo la tonalità in base al periodo in cui ci troviamo.

Fonte: redhead-blondie.blogspot.com

Oggi per rispondere alla terza puntata del The Ultimate Autumn Challenge ideato da Anna Gaia di What's in My Bag e Rita di Consigli di Make Up, vi mostro i miei smalti autunnali, quelli che adoro utilizzare in questa stagione.



Prima fila da sinistra:
  • Mac - Rebel
  • Kiko n° 245. Fuori produzione.
  • Kiko n° 224. Fuori produzione. Questo piace tanto anche a mia madre e quando vivevamo insieme, me lo rubava spesso.
  • Opi - Every Month is Oktoberfest. Particolarissimo, un color inchiostro che varia a seconda di come la luce si poggia su di esso. 
  • Opi - Malaga Wine. In quanto a stesura è il migliore fra tutti. Purtroppo in foto non riesco a catturarne la vera tonalità, che è molto più "color vino" di quanto invece appaia qui.

Seconda fila da sinistra:
  • Kiko n° 320, Malva Beige
  • Mac - Shimmerfish. Il mio preferito, quest'anno. Da quando l'ho acquistato regna incontrastato sui miei piedi e più lo guardo, più mi piace.
  • Miss Broadway - Silk Effect - Sand. Una sorta di jolly, dal momento che non lo uso mai su tutte le unghie, ma sempre e solo per ricreare un accent quando utilizzo i marroni.
  • Max Factor - Max Effect - Coffee Brown. Stesura estremamente difficoltosa, formula troppo liquida che copre poco e stenta a fissarsi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...